GALLERIA COLOSSI ARTE CONTEMPORANEA, dal 15 settembre al 12 ottobre 2018 / prorogata fino al 22.11.2018

La Galleria Colossi Arte Contemporanea (http://www.colossiarte.it/) apre la stagione autunnale con la mostra personale dedicata all'artista milanese Daniela Forcella, dal titolo "Luoghi dell'anima". In esposizione, un'ampia selezione di lavori che offre un saggio esaustivo dell'evoluzione della ricerca estetica dell'artista che trova, nella forma simbolica del cuore, pulsante di vita, un'icona universalmente riconoscibile il fulcro su quale si incentra la sua poetica. Per l'occasione è disponibile in Galleria il volume monografico "In viaggio" a cura di Viviana Lavinia Algeri, Industrie Grafiche Peruzzo.

A Brescia, Corsia del Gambero 16. Opening : sabato 15 Settembre dalle ore 16,30

SPIRITUALITY IN THE MATERIAL

Guarda il video / Watch video

Arti per la Consapevolezza Sociale:
Spiritualità nel Materiale
Intervento di DANIELA FORCELLA

Vetrina sul ruolo delle arti e delle nuove generazioni nell'ottica di una migliore e più rapida attuazione dell'Agenda ONU 2030, finalizzata ad una più profonda consapevolezza da parte della società in merito all'impegno sociale e alla salvaguardia dell'ambiente.

Luogo: Sala Conferenze 8, sede Nazioni Unite, New York City, USA
Data: venerdì 6 settembre 2019
Orario: 15:00 - 16:30

Versione Italiana

SCARICA INVITO

CARTOGRAFIE

Guarda il video / Watch video

Il viaggio iniziatico del ciclo "Cartografie", del quale ne è rappresentato il prologo con "A Memoria", prosegue il suo corso con "Frames".

Quattro singoli frammenti di territorio definiti e compresi in un 'fermo immagine' che come nella migliore filmografia, racconta la storia in un unico fotogramma.
Istantanee di territori disegnati in un bianco totale quasi abbagliante dove la solitudine dell'umana figura di rosso palpitante ci sembra ancora più marcata nella sua infinita potenza allegorica.
Il cambio di scala, pur mantenendo intatta la struttura del racconto, è il tema sul quale l'artista sta lavorando per la realizzazione dei lavori successivi a compendio dell'intero ciclo.
Del resto, il viaggio è appena iniziato e Frames non è che una delle tante tappe di un cammino che, a detta dell'artista, ha in serbo ancora molte sorprese.